Tag

, , , , ,

Parlare di economia del mare significa cambiare prospettiva. Invece che guardare il mare da una spiaggia, scorgendo qua e là un nuotatore, una barca a vela, una nave da crociera o una petroliera, siamo seduti su una zattera e da lì, oltre a vedere queste cose, cominciamo a scorgere le stazioni balneari, e dietro di esse, le strutture alberghiere. Ma poi anche i porti, il rimessaggio, le aziende ittiche e i containers contenenti ogni tipo di prodotto. Poi, se guardiamo ancora meglio, scopriamo, a mezza costa, un castello medioevale o una abbazia benedettina. Tutto questo è economia del mare.

Mercoledì 8 luglio, nel corso della conferenza stampa presso la sala consiliare del Comune di Gaeta, dopo oltre un anno di lavori preparatori, ho annunciato, assieme alla prof. Melina de Caro, l’avvio del Master “Politiche ed Economia del Mare del territorio: acqua e sua identità”

Si tratta di una iniziativa importante, non solo perché è la prima volta che la LUISS organizza un percorso universitario fuori dalle mura romane, ma anche e soprattutto perché si tratta di un primo passo per creare un punto di aggregazione e studio dedicato permanentemente alle dinamiche di fattori sino ad oggi considerati separatamente e che invece, se analizzati congiuntamente, possono determinare uno sviluppo importante di un territorio, soprattutto in termini occupazionali.

Mi riferisco in particolare a fattori come l’attrazione e la gestione dei  flussi turistici da e per il mare, alla logistica portuale, ai percorsi enogastronomici e culturali che legano la costa al territorio retrostante, alla produzione agroindustriale per la grande distribuzione ma anche per le tavole più esigenti, alla pesca, agli sport acquatici e alla nautica da diporto.

Come si può vedere anche nella figura qua sotto, il  settore aggregato è  composto da 181.820 imprese, cioè circa il 3% delle imprese italiane, sviluppa 43 miliardi di euro, cioè il 3% dell’economia nazionale, e occupa 791.000 lavoratori. Di queste  imprese, il 43% è concentrato nelle regioni del Sud. Con oltre 30.000 imprese la regione Lazio ha il primato nazionale, mentre in termini di impatto sull’economia regionale, con l’8,8% il primato è della Liguria (vedi Rapporto in calce). Un settore nel suo complesso in crescita anche in questi anni difficili, dunque in controtendenza, con oltre 2.236  imprese in più rispetto all’anno precedente.

Un dato ancora più interessante è che di queste “imprese blu” 17.811 rientrano nel novero delle imprese giovanili e cioè se individuali sono create da under 35 e se di capitali sono composte in maggioranza da soci under 35. 37.111 “imprese blu” hanno invece alla guida una donna.

post economia mare

Tutti comparti che sino ad oggi hanno dialogato poco, anzi affatto, tra di loro e che invece questa iniziativa, che ha scelto come teatro proprio Gaeta, una delle più antiche città marinare e organizzatrice ogni anno dello Yacht Med Festival, vuole stimolare. Ma come?

Il corso, che ogni anno inizierà nel mese di ottobre, ha l’obiettivo di selezionare 20/25 ragazzi e di introdurli in quella che appunto è stata recentemente definita come la Economia del mare. L’obiettivo primario  e la speranza è di insegnare loro a guardare il mare non tanto dalla costa, ma dalla zattera appunto, scoprendo così che sulla costa non ci stanno solo le spiagge ma un territorio retrostante spesso molto vitale e simbiotico.

Nella speranza, anzi la certezza, che tra loro ci saranno i futuri manager della logistica sostenibile e trasporto intermodale, della logistica integrata, gli ship planner, gli esperti in pianificazione o di comunicazione del territorio costiero, i market manager dei prodotti ittici, dei prodotti locali, manager culturali e degli sport acquatici. Ciascuno secondo la sua vocazione. Perchè i giovani devono innanzitutto imparare a credere in se stessi.

Leggi un articolo dedicato alla conferenza stampa: Ecco il master in economia del mare – Oggi Latina 08.07.15 e vedi il video cliccando qui

Per il rapporto 2014 sull’economia del mare clicca qui: Quarto Rapporto Mare DEF

Annunci