Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Mai come questi giorni si parla di Europa, Ventotene e futuro dei giovani europei.

Mentre a Palazzo Chigi si disegnano i grandi scenari, con Cantieri d’Europa anche quest’anno continua la politica dei piccoli passi e la “semina” di pillole di cultura europea. Un cantiere sempre aperto che di anno in anno rafforza le fondamenta della futura casa europea.

Eccoci quindi qui, pronti a ripartire con la IV edizione del corso della LUISS Guido Carli Cantieri d’Europa a.a. 2015-2016, il percorso formativo universitario che attiva laboratori spazio-temporali (“cantieri”) presso luoghi di lavoro o di fruizione di beni e servizi, che coinvolgono una pluralità di figure professionali (addetti alla progettazione, al fundraising, alla gestione, valutazione, rendicontazione e controllo di un progetto finanziato con il concorso di fondi comunitari).

L’iniziativa beneficia del cofinanziamento dell’Unione Europea in quanto progetto selezionato dal programma ERASMUS+ per il periodo 2015-2018 e vincitore del modulo Jean Monnet (vedi sul portale della Commissione UE il progetto EU@work – Europe at work). Il corso avrà inizio il prossimo 19 febbraio con 60 studenti partecipanti.

Attraverso un lavoro concreto e il confronto diretto con i principali attori coinvolti in progetti reali, il percorso didattico e laboratoriale si propone di far conoscere e sperimentare dal vivo la complessa dinamica del ciclo di vita di un progetto comunitario, dalla concezione della misura sino alla concreta esecuzione di una iniziativa finanziata da fondi europei, anche grazie ad una esperienza diretta in un cantiere di europrogrammazione o europrogettazione.

Per l’anno accademico in corso sono stati confermati i seguenti percorsi e cantieri:

Nell’ambito dell’inclusione sociale
MIUR (Roma)
Porta Futuro (Roma)
ANCI Lazio (Roma)

Nell’ambito dello sviluppo locale e patrimonio naturale e culturale
Fondazione Caetani – Oasi di Ninfa (Cisterna di Latina, LT)
Agenzia per la Coesione Territoriale/DPS-OpenCoesione (Roma)
Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Rieti (Rieti)

Per maggiori informazioni sul laboratorio clicca qui

Staff Cantieri d'Europa 2015-2016.JPG

Nella foto da sinistra a destra: Alessandro Carlantoni (Tutor d’aula e didattica), Mariel Sanna (Tutor Cantiere Agenzia per la Coesione Territoriale), Alessandra Feola (Tutor Cantieri Oasi di Ninfa e ANCI Lazio) e Roberto Cerroni (Tutor Cantieri MIUR e Porta Futuro) con la targa appena ricevuta dagli uffici della Commissione europea da affiggere nell’aula dove si riuniranno i gruppi di lavoro.

I Tutor di Cantieri d’Europa 2015-2016 sono stati miei allievi nella prima edizione dello stesso laboratorio, nell’a.a. 2012-2013. Sono oggi riuniti nell’associazione EuropeLab, che ha come obiettivo primario quello di fornire ai suoi aderenti l’opportunità di entrare a tutti gli effetti nel mondo della programmazione comunitaria e dell’europrogettazione, permettendo loro di mettere in pratica le conoscenze acquisite durante il corso universitario e di svilupparle ulteriormente tramite studi e ricerche concreti in ambiti quali la lotta alla disoccupazione, l’inclusione sociale, la tutela ambientale, l’economia circolare e la valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale.

Anche quest’anno, come di consueto, il corso terminerà il 9 maggio, in concomitanza con le celebrazioni per la festa dell’Europa, con un evento conclusivo sull’Isola di Ventotene, durante il quale saranno presentati gli elaborati prodotti dai gruppi di lavoro e consegnati i diplomi di partecipazione. L’evento è patrocinato dal Comune di Ventotene, che metterà a disposizione la propria area congressi polivalente “Giuseppe Terracini”, realizzata interamente con materiali e strutture ad impatto zero.

Annunci