Tag

, , , , , , , , ,

Di equità intergenerazionale sono pressoché disponibili a parlare tutti purché in chiave futura, cioè senza rimettere in discussione quanto sino ad oggi è stato fatto e i diritti e le posizioni di coloro che, più fortunati, si trovano nella parte alta dell’asticella che delimita lo stato di benessere (non solo economico ovviamente).

Bisogna aiutare i giovani a credere nel proprio futuro e creare loro opportunità è il mantra diffuso, ma poi sulle ricette per farlo non c’è accordo e sul come reperire le necessarie risorse addirittura il silenzio.

ladri di futuro

Eppure dall’Europa le soluzioni ci vengono indicate con chiarezza: da anni l’agenzia Eurofound ci segnala quanto sia costoso per il nostro sistema paese assistere alla inattività di oltre due milioni di giovani e proprio qualche giorno fa, il 16 giugno, L’Eurogruppo, che riunisce i ministri delle finanze dei paesi che hanno adottato la moneta comune, ha posto l’attenzione sulla sostenibilità dei sistemi di welfare, messi a dura prova da un lato dalla congiuntura macroeconomica sfavorevole e dall’altro dalle dinamiche demografiche. Scarsa natalità e allungamento dell’aspettativa di vita condannano le nostre società ad un lento ma inesorabile invecchiamento (nel 2030 in Italia l’età media sarà di 51 anni, mentre la media europea di 45 anni).

Nel comunicato non si fa riferimento a paesi specifici ma la preoccupazione espressa per i paesi con un alto debito pubblico portano l’attenzione sicuramente sul nostro paese. Ebbene, non sorprende allora che l’Eurogruppo espressamente inviti anche l’Italia a considerare le implicazioni che nel medio termine tale situazione possa avere sulla equità intergenerazionale. In altre parole invita a porre in essere subito misure che possano assicurare la sostenibilità a medio termine del sistema di welfare.

Come? Questo è in capo alla responsabilità del singolo paese membro ma è importante che non si continui a gettare la polvere sotto il tappeto. Chi non vuole vedere è il vero ladro del futuro altrui.

Per leggere il comunicato stampa dell’Eurogruppo clicca qui

Per la presentazione del mio saggio Ladri di futuro oggi a Punto Europa su RAI2 clicca qui (dal minuto 00:22:40 circa)

Luciano Monti - Punto Europa 18.06.16

Annunci