Tag

, , , , , ,

Quando il 22 marzo dell’anno scorso presentai, assieme al collega Fabio Marchetti, il primo rapporto sul Divario Generazionale a cura della Fondazione Bruno Visentini, non avrei mai immaginato la grande risonanza che le proposte in esso contenute avrebbero avuto nei mesi a seguiree. Risonanza che ha alimentato una nuova consapevolezza, ora, -anche questo in maniera per me sorprendente- diventata operosa.

foto ML

Il 4 dicembre a Roma presso la LUISS, è partito il progetto “Millennial Lab 2030”, co-finanziato dal Programma UE Erasmus+/Jean Monnet, quale iniziativa di eccellenza nel settore degli studi per l’Unione Europea e uno dei 50 progetti (di cui 10 italiani) selezionati tra i 2.300 presentati a livello internazionale.

L’iniziativa promossa, ancora una volta, dalla Fondazione Bruno Visentini, coinvolge 13 Istituti scolastici secondari di II grado provenienti da 6 Regioni italiane (Lombardia, Lazio, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia) e oltre 200 studenti ed entra ora nel vivo con oltre 30 incontri a tema nelle scuole aderenti che secondo le stime coinvolgerenno poco meno di 5000 studenti.

Da venerdì scorso sino ad aprile, le scuole e i loro studenti saranno un punto di riferimento per discutere sulle sfide che la “Generazione Millennial” dovrà affrontare nei prossimi anni per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva dei loro territori, in un’ottica europea e internazionale.

Il punto di partenza del “Millennial Lab 2030” è che le nuove generazioni, già a partire dall’istruzione secondaria superiore, debbano essere considerate come un ‘attore’: un soggetto individuale carico di aspettative che vuole realizzare, ma anche un soggetto collettivo che deve essere protagonista della crescita e dello sviluppo. Ecco perché gli eventi programmati prevedono un ruolo attivo degli studenti, che porranno le loro questioni circa il divario generazionale (calcolato in classe in un percorso di alternanza scuola lavoro) agli amministratori e alle parti sociali attivamente coinvolte a livello locale.

La presentazione dei risultati finali del progetto è programmata per l’11 aprile 2018, nell’ambito del III “Festival dei Giovani” di Gaeta dove tutti gli interessati sono invitati a partecipare

Per il programma del Millennial Lab Tour scarica: Millennial Lab 2030 Tour 2018. Le tappe  e guarda quando il tour passa nella tua città o vicino alla tua scuola.

Per saperne di più del progetto vedi:

http://www.fondazionebrunovisentini.eu/  dove tra qualche giorno si potrà anche scaricare il concorso Riprendiamoci il futuro promosso dalla Fondazione Bruno Visentini e dal ClubdiLatina

 

Annunci