Tag

, , , ,

Nel mese di gennaio di quest’anno è stato pubblicato (per ora solo in inglese) il nuovo Rapporto del Club di Roma dall’emblematico titolo Come on! Sono passati esattamente 50 anni dalla sua fondazione ad opera dell’italiano Aurelio Peccei e poco meno, dalla più importante pubblicazione del Club: I limiti della crescita, il rapporto denuncia del 1972, che mise il mondo dinnanzi alla presa di conoscenza dei rischi di una crescita infinita in un pianeta limitato.

Come on! mette in guarda sull’attuale persistente insostenibilità della crescita economica ma anche sulle facili illusioni dell’era digitale. Il rapporto termina abbracciando proposte molto operative, come, per fare solo qualche esempio, una tassazione dei Bit nella rete internet, la più netta separazione tra le banche retail e quelle di investimento, il freno allo strapotere delle quattro grandi società di revisione globalizzate. Ma il grande tema, che anche questo rapporto affronta, è quello del nuovo mondo del lavoro. Davvero le macchine sostituiranno l’uomo? Le opinioni degli esperti sono tante e altrettanto copiosa la letteratura in merito. Come on! non è il primo né sarà l’ultimo campanello d’allarme.

palla

Per leggere tutto l’articolo pubblicato ieri sulla rivista scientifica on line LUISS Open vedi

http://open.luiss.it/2018/02/16/sostituiti-dai-robot-una-paura-secolare-da-metropolis-allintelligenza-artificiale

Per la versione cartacea vedi invece la pubblicazione originale de L’Ordine di Como edizione 21 gennaio 2018.

Annunci