Oltre l’integrazione

Tag

, ,

L’attuale processo di integrazione europea, prima ancora che dalla forzata riflessione imposta da Brexit e dai movimenti centrifughi che scuotono molti paesi dell’Unione, va messo in discussione per i suoi assunti.

foto V

Gli strumenti di convergenza che lo presuppongono hanno dimostrato la loro fallacia e la crisi avviatasi nel 2008 è stata solo la cartina tornasole di un fallimento annunciato.

Nuove forme di divario territoriale e divari generazionali pongono in tutta evidenza la necessità di ripartire da una agenda che più che economica, deve essere sociale.

Un bilancio della ultradecennale politica di coesione economica e sociale europea e la presa di coscienza a livello delle istituzioni europee della centralità del pilastro sociale,  oltre un’integrazione di facciata.

Per leggere il mio contributo alla rivista Luiss Amministrazione in Cammino vedi qui: http://www.amministrazioneincammino.luiss.it/2018/02/20/leuropa-vista-dal-cittadino-oltre-il-processo-di-integrazione/

Annunci